03/04/2013 - Serata emblematica per la PanSTARRS

Claudio Prà Mer, 03/04/2013 - 02:00

Serata emblematica, che racchiude le difficoltà e le peripezie che si incontrano volendo osservare la PanSTARRS.

Verso le 19.15 sono partito senza troppa convinzione per Passo Valparola, valico che ha una grande apertura a nord ovest, ottimo per osservare la cometa nei pressi della Grande Galassia di Andromeda. I pochi squarci di sereno tra le nubi mi hanno convinto comunque a tentare.
Arrivato sul posto incredibilmente mi sono ritrovato davanti un cielo quasi del tutto sereno proprio nella direzione che mi serviva. In tutte le altre direzioni nubi a volontà. Nel chiarore ancora intenso o preparato la strumentazione ma, man mano che il tramonto si spegneva, le condizioni meteo peggioravano. In sequenza: prima è arrivata la nebbia (che andava e veniva), poi nubi, poi ha cominciato a "nevischiare". Il quadro cambiava in continuazione di minuto in minuto.
Scoraggiato ho comunque atteso una improbabile schiarita che miracolosamente è arrivata, seppur parziale. Immaginate però la difficoltà di cercare la cometa tra le nubi, senza praticamente punti di riferimento. L'ho trovata e in velocità ho scattato qualche foto, non un granché data la poca trasparenza e la scarsa altezza degli oggetti. Al binocolo 10x50 la cometa spiccava molto più di M 31 e la coda, che finalmente osservavo per la prima volta nel cielo buio, era ben luminosa.
Poi, in breve le nubi si sono ingoiate il cielo.